Opinioni
News sul terremoto a Ischia del 21 agosto
21 Agosto 2018
17:36

Un anno fa il terremoto di Ischia, l’isola che non si è piegata alla paura

Il 21 agosto 2017 alle ore 20.57 un terremoto di magnitudo 4.0 fece tremare Casamicciola, a Ischia, causando danni ingenti alle case, 2 morti e 42 feriti. L’isola Verde a un anno dal sisma ricorda quei tragici eventi ringraziando i soccorritori. Il 6 settembre arriverà il premier Giuseppe Conte.
A cura di Redazione Napoli
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
News sul terremoto a Ischia del 21 agosto

Erano le ore 20.57 del 21 agosto 2017 quando nel comune di Casamicciola sull'isola Ischia, Napoli,  un terremoto di magnitudo 4.0 durato poco meno di 5 secondi provocò danni ingenti alle case, ma soprattutto 2 morti e 42 feriti. L'isola Verde, così com'è chiamata la più grande delle tre isole del Golfo di Napoli insieme a Capri e Procida, fu sotto i riflettori per settimane, sia per il terrore causato dalla scia sismica successiva, sia per le operazioni di soccorso delle persone rimaste sotto le macerie. Oggi, 21 agosto 2018, a un anno dal terremoto, Ischia ricorda quei tragici avvenimenti, ringraziando chi aiutò nelle operazioni di soccorso i coinvolti nel sisma. Alle 16.30 seduta del Consiglio comunale, alla quale seguirà, alle 19.30, la deposizione di una corona nella zona rossa del Majo, alla presenza tra gli altri dei commissari per l'emergenza e la ricostruzione Giuseppe Grimaldi e Carlo Schilardi e del capo Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli. A quest'ultimo, con una cerimonia che si terrà alle 20.20 nel Municipio, sarà conferita la cittadinanza onoraria di Casamicciola, per volere del sindaco Giovan Battista Castagna. Ci sarà anche il vicepresidente del Consiglio dei ministri e ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio.

Alle 20.57, a un anno esatto, sarà osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittima e subito dopo sarà celebrata la messa dal vescovo di Ischia, monsignor Pietro Lagnese, e dai sacerdoti della Diocesi ischitana. "Alle popolazioni di Casamicciola e di Lacco Ameno devono essere garantiti gli stessi diritti e lo stesso trattamento riservato alle popolazioni delle aree terremotate del centro Italia", ha detto il capo Dipartimento della protezione civile, Angelo Borrelli, parlando nel corso dei lavori del Consiglio comunale convocato in occasione del primo anniversario del terremoto del 2017. Borrelli ha annunciato che il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sarà in visita sull'isola di Ischia il prossimo 6 settembre.

Un anno dopo i fatti, si tirano le somme anche nel principale settore produttivo di Ischia, il turismo: se il terremoto di un anno fa "ha fermato quel trend positivo" facendo registrare a fine anno un calo di 380mila presenze rispetto al 2016, il bilancio del turismo a Ischia aggiornato all'estate del 2018 è "buono" perché "a fine anno dovremmo mantenere lo stesso dato dell'anno scorso". Così il presidente di Federalberghi Ischia, Ermando Mennella. "Abbiamo avuto un calo per quanto riguarda le presenze prevalentemente italiane, ma sul mercato straniero abbiamo mantenuto gli stessi numeri dell'anno scorso, quando però eravamo in crescita. C'è stato uno stop, ma l'arrivo degli stranieri, specialmente inglesi, francesi e tedeschi che sono in aumento, ha aiutato a differenza delle presenze degli italiani, in calo specialmente per quanto riguarda campani e napoletani".

108 contenuti su questa storia
Terremoto Ischia, falsi documenti per ricevere i sussidi per le case danneggiate: nove denunciati
Terremoto Ischia, falsi documenti per ricevere i sussidi per le case danneggiate: nove denunciati
Ischia, riapre la chiesa di Santa Maria Maddalena di Casamicciola, danneggiata dal terremoto del 2017
Ischia, riapre la chiesa di Santa Maria Maddalena di Casamicciola, danneggiata dal terremoto del 2017
I terremotati di Ischia a rischio sfratto: cancellato il contributo agli hotel
I terremotati di Ischia a rischio sfratto: cancellato il contributo agli hotel
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni