"Ti sparo in testa". Minacce di morte a Marcello Cadavero, assessore alla Manutenzione Urbana della II Municipalità di Napoli, quella che comprende sostanzialmente il centro storico della città. L'assessore, ai microfoni de La Radiazza, programma radiofonico di Radio Marte condotto da Gianni Simioli e dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, ha raccontato di essere stato minacciato per strada da un parcheggiatore abusivo, a causa della pedonalizzazione di via Lanzieri, che avrebbe così "tolto lavoro" agli abusivi.

“Circa due anni fa abbiamo pedonalizzato via Majo di Porto e piazzetta Simonetta Lamberti. Via Lanzieri era diventata dunque una strada cieca dove un parcheggiatore abusivo faceva i propri comodi, occupandola completamente con le autovetture, posizionate in ogni spazio libero. Dopo la solita trafila, a fine settembre siamo riusciti a pedonalizzare anche quest’altra strada. Al momento dell’intervento il parcheggiatore ha dato i numeri. Mi ha urlato che mi avrebbe sparato in testa e che si sarebbe fatto trenta anni di galera per colpa mia. Ho provveduto a denunciare tali minacce di morte alle forze dell’ordine" ha raccontato Cadavero in radio.

"Ancora una volta ci troviamo dinanzi a metodi e minacce di stampo camorristico da parte dei parcheggiatori abusivi. Modi di fare che smentiscono la stantia retorica del povero padre di famiglia che cerca qualche spicciolo agli automobilisti. Si tratta di veri e propri delinquenti che non perdono occasione per mostrare le proprie inclinazioni criminali" hanno dichiarato il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, l’assessore all’Ambiente della II Municipalità Roberto Marino, il consigliere del Sole che Ride alla II Municipalità Salvatore Iodice e il conduttore de La Radiazza Gianni Simioli.