Una sigaretta elettronica che esplode, una fiammata che esce d'improvviso dalla testa della giacca e tanta paura: ma alla fine, per la protagonista di questa piccola disavventura, non ci saranno gravissimi danni. La vicenda è accaduta nei pressi del corso Umberto I di Torre del Greco, nel territorio vesuviano. Lei, una giovane del posto, si trovava in strada con in tasca nel giubbotto la sua sigaretta elettronica. Ad un certo punto, la giovane avrebbe avvertito esplicitamente uno scoppio: si trattava proprio del dispositivo elettronico della ragazza che, per cause ancora da chiarire, è esploso mentre era risposto nella tasca come sempre.

Oltre all'esplosione, è partita anche una fiammata, che ha finito con l'ustionare la ragazza alle mani: sul corso Umberto I è giunta in poco tempo un'ambulanza del 118 che ha soccorso la ragazza e, sebbene le ustioni non siano apparse gravissime ma tutt'altro, per la giovane è stato disposto comunque il trasferimento presso l'ospedale Agostino Maresca di Torre del Greco per i tradizionali accertamenti di rito e per verificare che effettivamente non vi fossero state altre conseguenze. La giovane è stata poi dimessa senza ulteriori conseguenze dal nosocomio corallino. Episodi del genere, seppur fortunatamente poco frequenti, non sono comunque rari: sempre nella provincia di Napoli, il caso più emblematico fu quello di un 45enne che, mentre riponeva nel marsupio il dispositivo elettronico, questo gli era letteralmente esploso tra le mani. Anche in questo caso, ustioni di poco conto e tanta paura per il malcapitato, che al momento dello scoppio si trovava anche all'interno dell'abitacolo della propria automobile.