Un ragazzino di 16 anni ha denunciato di essere stato picchiato da un docente a scuola, perché sorpreso ad utilizzare il cellulare. La vicenda, in fase di accertamenti dai carabinieri, sarebbe avvenuta nella sede distaccata distaccata del corso Garibaldi di Torre del Greco dell'Istituto Nautico "Cristoforo Colombo" (che ha la sua sede centrale invece nella Villa Comunale corallina). I carabinieri di Torre del Greco guidati dal comandante Vincenzo Amitrano e dal capitano Christian Petruzzella sono al lavoro per capire cosa sia davvero accaduto tra il giovane ed il docente all'interno del plesso scolastico. Nessuna ipotesi viene al momento esclusa e, trattandosi anche di una vicenda delicata che vede coinvolto un minore, si procede con la massima riservatezza,

Stando a quanto denunciato dai genitori ai carabinieri, la vicenda che vedrebbe come protagonista il giovane sarebbe avvenuta perché durante la lezione in classe questi avrebbe utilizzato il cellulare, facendo innervosire il docente. Ne sarebbe nata così una discussione, con il giovane prima sanzionato con una nota e poi, alla richiesta di spiegazioni, allontanato dall'aula. Poi, un ulteriore momento di attrito con il giovane intenzionato ad andare in bagno, un presunto rifiuto del docente, qualche parola di troppo e quindi la presunta aggressione "a calci e pugni", ha spiegato il ragazzo intervistato da "il Mattino". Racconto sul quale ora indagano, nel massimo riserbo, i carabinieri di Torre del Greco per cercare di capire cosa sia accaduto, ed in che misura, all'interno dell'istituto nautico. Il giovane, in ogni caso, si è poi recato all'ospedale Maresca dove gli sarebbe stata riscontrata una ferita lacero-contusa sul labbro, con una prognosi di quattro giorni. Lo stesso docente, come spiegato dal ragazzo, avrebbe poi mostrato ai genitori una catenina spezzata, a suo dire, dal ragazzo che avrebbe quindi provato ad aggredire il docente stesso: ipotesi questa smentita categoricamente dal giovane. Insomma, una vicenda ancora tutta da definire e sulla quale si cercherà di fare massima chiarezza nelle prossime ore.