Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

La procura della Repubblica di Torre Annunziata ha aperto un'inchiesta sulla morte di Antonietta Vicinanza, la donna di 76 anni annegata nelle acque di Vico Equense, nella frazione di Seiano, sabato 31 agosto. La donna, in compagnia delle due figlie, stava nuotando quando non è chiaro se per un improvviso malore ha iniziato ad annaspare finendo per annegare. In questo senso sarà l'autopsia a chiarire cosa sia accaduto all'anziana e cosa ne abbia provocato il decesso. La tragedia si è consumata in mattinata: la donna, residente a Pompei e originaria di Baronissi, in provincia di Salerno, si era recata al mare per trascorrere una giornata in compagnia delle due figlie. Ed è nelle acque di Marina di Seiano, frazione del piccolo comune di Vico Equense, che la donna si è tuffata per un bagno refrigerante. Accompagnata dalle figlie, la 76enne mentre era in mare ha improvvisamente iniziato ad accusare delle difficoltà: pochi minuti necessari alle due donne per realizzare che la madre fosse in difficoltà.

Donna annega a Seiano: disposta l'autopsia sul corpo di Antonietta Vicinanza

Sono state loro aiutate da alcuni bagnanti a portare l'anziana a riva. Immediatamente è scattato l'allarme e sul posto sono giunti i soccorritori del 118 ma per la donna non c'era già più nulla da fare e il personale medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso dell'anziana. Sul luogo della tragedia sono giunti anche i carabinieri della stazione di Vico Equense, coordinati dal capitano della compagnia sorrentina Marco La Rovere che hanno cercato di ricostruire quanto accaduto: secondo quanto raccontato dalle figlie della vittima, la donna in passato aveva già avuto diversi problemi di salute ma a chiarire la vicenda sarà anche l'autopsia che sarà effettuata sul corpo della donna per la quale è stato incaricato un medico legale: la procura della Repubblica di Torre Annunziata ha infatti deciso di aprire un fascicolo di inchiesta sul decesso della 76enne.