Avrebbe lasciato un biglietto alla moglie prima di recarsi sul posto di lavoro e farla finita, impiccandosi. Tragedia al mercato dei fiori di Pompei, dove un imprenditore floricolo di 38 anni si è tolto la vita all'interno del suo box. A lanciare l'allarme è stata la moglie dell'imprenditore che, non vedendolo tornare, come di consueto, al termine della giornata di lavoro, ha deciso di andare a controllare, effettuando la macabra scoperta insieme ad altri famigliari. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118: l'uomo, purtroppo però, era già morto da diverso tempo.

Sul luogo della tragedia, poi, sono arrivati anche gli agenti della Polizia di Stato e il magistrato di turno della Procura di Torre Annunziata, che ha disposto il sequestro della salma e l'autopsia sul corpo del 38enne. Gli inquirenti, infatti, vogliono capire le ragioni che hanno spinto l'imprenditore a decidere di compiere l'estremo gesto. L'uomo lascia moglie e tre figli: la notizia ha scosso la comunità di Pompei, dove il 38enne era molto conosciuto.