Lo striscione apparso all’inizio di Napoli–Frosinone sugli spalti del San Paolo.
in foto: Lo striscione apparso all’inizio di Napoli–Frosinone sugli spalti del San Paolo.

NAPOLI – La tragedia di Corinaldo, nell'anconetano, ha lasciato come facilmente intuibile il segno in tutto il paese. Anche a Napoli, dove in occasione dell'anticipo delle 15 del sabato tra i padroni di casa guidati da Carlo Ancelotti ed il Frosinone, è apparso uno striscione in memoria delle vittime dell'assurda tragedia avvenuta poco prima del concerto del rapper Sfera Ebbasta, e costata la vita a cinque giovanissimi tra i 14 ed i 16 anni ed ad una donna di 39 che accompagnava, assieme al marito, la figlia undicenne.

"Vicini alle famiglie anconetane", recita lo striscione sugli spalti del San Paolo, apparso in curva poco prima del calcio d'inizio del match. Quella di Napoli è la prima partita di Serie A a giocarsi dopo la tragedia di Corinaldo, e non è difficile pensare che altre iniziative del genere avverranno nelle prossime ore. Intanto si è fermato anche il calcio regionale nelle Marche, come comunicato dalla sezione regionale della Lega Nazionale Dilettanti: "Causa grave evento luttuoso avvenuto nelle Marche, le gare di tutti i campionati regionali e provinciali programmate nelle giornate di oggi 8-12-2018 e domani 9-12-2018 sono rinviate".