Troppe persone oltre il numero consentito: e così per tre locali di Ischia sono scattate le sanzioni. I controlli da parte delle forze dell'ordine si sono fatti ancora più serrati in vista della stagione estiva, con l'arrivo sull'Isola Verde dei turisti. E così polizia di stato e carabinieri, oltre alla guardia costiera, stanno tenendo l'isola sotto controllo per evitare i rischi derivanti da possibili contagi per coronavirus.

Nella giornata di ieri, domenica 21 giugno, a finire nei guai sono stati tre locali ischitani, tutti trovati affollati ben oltre il numero consentito di clienti. E così sono stati tutti sanzionati dalla polizia, intervenuta assieme al supporto della Guardia Costiera: si tratta di locali che si trovano sulla cosiddetta "Riva Destra" di Ischia. Controllati anche le navi in arrivo dal continente, così come le automobili e coloro che sono scesi sull'Isola Verde, dove l'obiettivo è quello di una "Estate Sicura", dal nome dell'operazione stessa delle forze dell'ordine.

Anche i carabinieri hanno effettuato controlli sul territorio ischitano: un 27enne di origini dominicane è stato arrestato con l'accusa di spaccio, dopo essere stato trovato in possesso di 51 grammi di marijuana e 240 euro in contanti a Barano d'Ischia. Portato in camera di sicurezza, è ora in attesa di giudizio. Nei guai anche un ambulante a Forio, che vendeva tutti capi d'abbigliamento, borse di mare, costumi ed occhiali rigorosamente "tarocchi". Le motovedette hanno invece multato tredici imbarcazioni ancorate nell'area marina protetta di Vivara, mentre altre imbarcazioni sono state multate per eccesso di velocità nei pressi della costa ischitana.