Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Il corpo senza vita di un uomo è stato trovato questa mattina su una spiaggia di Santa Maria di Castellabate, nel Cilento. L'uomo deceduto sarebbe già stato riconosciuto, ma la sua identità non è ancora stata resa nota da parte delle forze dell'ordine: da quanto trapela, si tratterebbe di un uomo del posto di circa 39 anni, titolare di una struttura ricettiva che si trova in zona e che sarebbe molto noto nel paese salernitano. Stando alle prime indiscrezioni, sembrerebbe che l'uomo sia caduto in acqua nella notte, forse a causa di un malore, e avrebbe finito per annegare. Ma al momento nessuna ipotesi viene esclusa.

La scoperta è avvenuta dopo che alcune persone che si trovavano in quel momento in spiaggia si sono imbattute nel cadavere dell'uomo, in località Pozzillo. I passanti hanno chiamato subito i soccorsi, ma i sanitari del 118 giunti sul posto non hanno potuto fare altro che constatarne l'ormai avvenuto decesso. Poco dopo sul posto sono giunte anche le forze dell'ordine, con il magistrato di turno che ha subito predisposto un esame esterno da parte del medico legale, cui seguirà il sequestro della salma e l'autopsia. Proprio da questi esami, si attendono risposte per cercare di capire le cause della morte, sebbene al momento l'ipotesi più probabile pare essere l'annegamento, forse in seguito ad un malore che ne avrebbe causato prima la caduta in acqua e poi l'annegamento stesso. Maggiore chiarezza sarà fatta nelle prossime ore, dopo gli esami specifici. Sul posto sono giunti anche i primi familiari dell'uomo ritrovato senza vita.