È stato brusco, il rientro dalle vacanze natalizie, per i piccoli studenti dell'istituto comprensivo statale San Giovanni Bosco di Volla, nella provincia di Napoli: ieri, 7 gennaio, in una delle aule è stato rinvenuto un topo morto. La denuncia arriva, su segnalazione di un genitore di due alunni, dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, che su Facebook pubblica anche la foto del roditore morto e racconta la vicenda. Da quanto si apprende, dopo il ritrovamento dell'animale, la classe contaminata è stata accorpata in un'altra aula e le attività scolastiche sono procedute regolarmente, tanto che i bambini hanno anche pranzato all'interno dell'istituto. Soltanto in seguito la dirigente scolastica ha deciso di sospendere le lezioni fino al 10 gennaio per procedere alla sanificazione e all'igienizzazione degli ambienti.

"È scandaloso che durante le festa natalizie nessuno si sia accertato delle condizioni di igiene dell’edificio e che poi le attività siano riprese come se nulla fosse. È ancora più grave che una volta scoperto il cadavere del topo i bambini abbiano trascorso l’intera giornata a scuola, in un ambiente contaminato, toccando banchi, oggetti e pranzando. Ho chiesto di verificare la responsabilità dell’accaduto e bisognerà, inoltre accettarsi sulle condizioni di igiene di tutti gli istituti del territorio vollese" ha dichiarato il consigliere Borrelli.