Il porto di Napoli, nella zona dei moli turistici e fino alle vicinanze di piazza Municipio, resta uno dei terreni di caccia preferiti dagli scippatori, dove i viaggiatori sono la preda più ambita per motivi che sono facili da immaginare: non conoscono il posto, sono ancora spaesati e, di certo, non si aspettano di finire nel mirino quando sono ancora a pochi passi dalla nave che li ha portati in città. L'ultimo episodio è di oggi, 5 agosto, intorno alle 13.45. La vittima, una turista olandese a Napoli con la famiglia, era scesa da una nave da crociera, aveva visitato la città e di lì a poco sarebbe salita su un bus turistico per una escursione.

Nell'attesa si era fermata a guardare una delle tante bancarelle abusive che in quell'area spuntano come funghi. Mentre era concentrata su gadget e souvenir lo scippatore le è saltato addosso. Era a piedi e con volto scoperto, forse nelle vicinanze lo aspettava un complice. Aveva notato che al polso aveva un orologio di valore, un Patek Philippe da 14mila euro. L'ha strattonata e spinta a terra ed è riuscito a strapparglielo.

Probabilmente la signora era stata già presa di mira mentre era in giro o al ristorante ed era stata seguita fino a quella che, per gli scippatori, era diventata l'occasione giusta. La donna, soccorsa dallo staff di una società di bus turistici, nell'aggressione oltre al forte spavento ha riportato per fortuna solo leggere escoriazioni; ha rifiutato di essere accompagnata in ospedale e ha sporto denuncia alle forze dell'ordine.

Scippi a raffica ai turisti nel "lunedì nero"

Episodi del genere, a quanto apprende Fanpage.it, sono molto frequenti nell'area turistica del Porto di Napoli. Il giorno più "pericoloso" è proprio il lunedì, quando le navi da crociera arrivano in città a giornata inoltrata e quindi i turisti, invece di spostarsi sulle isole o in provincia, dedicano quelle ore a Napoli, visitando i quartieri centrali.

E non di rado capita che gli scippatori, che sugli orari delle navi sono ben informati, li attendano nei pressi di piazza Municipio per "studiarli" e che li seguano anche fin dentro la Stazione Marittima quando notano che hanno addosso qualche oggetto di alto valore.