Il 31 ottobre Bud Spencer, al secolo Carlo Pedersoli, avrebbe compiuto 88 anni. Purtroppo il celebre attore napoletano che fu anche atleta olimpico, imprenditore e personaggio amatissimo nel mondo, ci ha lasciati il 27 giugno 2016. Ma in questi giorni – ironia della sorte proprio quando sta per uscire un docufilm su Luciano De Crescenzo, nel quale Bud incontra il vecchio amico d'infanzia – esce anche un libro che ripercorre la vita del gigante buono dal cazzotto facile.

Lunedì la presentazione al Gambrinus con tutta la sua famiglia e un caffè a lui dedicato per un omaggio alla sua memoria. Il libro è  “Grazie Bud” in cui Alessandro Iovino ha raccolto l’intervista in cui l’attore napoletano, scomparso nel giugno del 2016, si racconta tra fede, filosofia, amore per Napoli e aneddoti della sua incredibile vita. L’appuntamento è per lunedì 30 ottobre alle 18.30 al celebre caffè di piazza Trieste e Trento per la presentazione a cui, oltre all’autore, parteciperanno anche Catena Fiorello, Gaetano Sottile, Andrea Cannavale figlio di Enzo, grande attore napoletano e celebre spalla di Bud nella saga di "Piedone lo sbirro", Francesco Emilio Borrelli, Gianni Simioli e il primogenito di Bud Spencer, Giuseppe Pedersoli, produttore cinematografico che porterà un suo personale ricordo del padre, insieme a gran parte dei figli e dei nipoti dell’indimenticato artista napoletano.

Per l’occasione il Gambrinus presenterà il Caffè Bud, oltre a una torta per celebrare l’anniversario della nascita di Bud Spencer. “Napoli non dimentica uno dei suoi figli più illustri e conosciuti al mondo” ha detto Alessandro Iovino, autore del libro, aggiungendo: “Sono onorato che, nei giorni in cui Bud sarà celebrato in tutto il Mondo perché il 31 ottobre è la data del suo compleanno, la sua famiglia abbia deciso di essere a Napoli, la città che Bud più ha amato nella sua vita. Faremo sentire tutta la nostra vicinanza e tutto il nostro calore alla famiglia in questa speciale occasione”.