Un murale enorme, alto venti metri, nel Rione Luzzatti di Napoli. Che, a vederlo da lontano, ricorda Lenuccia e Lila, le giovani protagoniste de "L'Amica Geniale", la serie televisiva ispirata all'omonimo romanzo di Elena Ferrante. Ma in realtà si intitola "Nient'altro importa" ed è una riproduzione del quadro "La tempesta", del pittore francese ottocentesco William-Adolphe Bouguereau. Ma l'accostamento tra le protagoniste del quadro e quelle de "L'Amica Geniale".

L'autore del gigantesco murale è lo stress artist Luis Alberto Gomez de Teran, in arte Gomez. L'artista di strada originario del Venezuela che ha già realizzato pareti simili in molte città, come Roma, Berlino, Londra, Barcellona e Mumbai. E la scelta di un quadro di Bouguereau non è stata certo casuale: il francese, infatti, dipingeva soggetti "di strada", anche nell'epoca in cui venne inventata la macchina fotografica. E così le due ragazze ritratte da Gomez sono una sorta di "unione" tra i soggetti ottocenteschi e quelle di Elena Ferrante, che per molti versi ricordano anche i giovanissimi di oggi del Rione Luzzatti. L'opera era stata pianificata già un anno fa, ma è stata inaugurata solo lunedì 17 giugno: il murale, dunque, richiama volutamente proprio Lenuccia e Lila, che tra l'altro proprio nel Rione Luzzatti vivono gran parte delle loro vite, nel libro come nella serie televisiva. Al murale, hanno partecipato anche i bambini della scuola Bonghi, con un laboratorio al quale hanno preso parte anche gli ideatore del progetto. L'iniziativa è stata coordinata da Inward e promossa da NAStartUP, nell'ambito della campagna "I colori del Rione".