Un ritrovamento sicuramente rilevante, quello operato, dopo la segnalazione di un cittadino, dalla Capitaneria di Porto vesuviana: la carcassa di uno squalo, morto da alcuni giorni e pesante almeno un quintale, è stata rinvenuta tra gli scogli della località ‘La Scala', tra i Comuni di Ercolano e Torre del Greco, nel Vesuviano.- Con la Guardia Costiera, anche giunto un medico veterinario della Asl Napoli 3 Sud che ha verificato che l'esemplare, appartenente all'ordine degli squaliformi, della lunghezza di 2 metri e del peso di circa 100 kg era molto non da molti giorni.

La rimozione della carcassa impigliata tra la scogliera e difficoltosa per le avverse condizioni meteomarine, è avvenuta grazie alla collaborazione, a titolo gratuito, dei volontari del Centro Subacqueo Sant'Erasmo di Napoli giunti a supporto della Guardia Costiera. In un secondo momento è stato disposto il conferimento all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici (Napoli) per la classificazione scientifica e l'esame autoptico e tossicologico.