foto archivio
in foto: foto archivio

Aveva ideato uno stratagemma per evitare eccessive attenzioni durante eventuali controlli di polizia: usare l'automobile intestata alla nonna per trasportare droga. Una ‘Renault Scenic' che si era trasformata in un vettore di hashish e cocaina, scoperta dai carabinieri di Ercolano, comune in provincia di Napoli, alle falde del Vesuvio, che hanno così bloccato un 30enne, già noto alle forze dell'ordine, arrestato per spaccio.

I militari della locale tenenza hanno fermato l'uomo, residente nel centro vesuviano, alla guida dell'auto della nonna e nel portaoggetti hanno trovato e sequestrato sette stecchette di hashish per un totale di 63 grammi. Nella tasca del giubbino l'uomo nascondeva 3,2 grammi di cocaina in dosi. I controlli si sono estesi anche alla sua abitazione: qui i carabinieri dopo una perquisizione hanno sequestrato altri 37 grammi di hashish e due bilancini elettronici. Il pusher vesuviano, arrestato con l'accusa di detenzione di droga a fini di spaccio, è stato posto ai domiciliari.