Il guidatore ha perso il controllo, le ruote non avevano più aderenza con l'asfalto e la vettura si è scontrata frontalmente con un'altra automobile che arrivava dalla direzione opposta. Le due macchine, ridotte a rottami, sono state portate via dal carro attrezzi. È successo intorno alle 3 di domenica in via Don Bosco, periferia nord di Napoli, e l'incidente riporta l'attenzione sullo stato del manto stradale nella zona, in molti tratti sconnesso e scivoloso, ancora più pericoloso quando piove e quando alle condizioni della strada si unisce un altro fattore causa di molti incidenti, ovvero l'alta velocità. Lo segnalano i Verdi, che hanno scattato delle fotografie degli istanti subito successivi all'impatto.

"Ancora una tragedia sfiorata in quella che è considerata da molti una vera strada killer – scrivono il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, il consigliere comunale Marco Gaudini e il responsabile Ambiente Vincenzo Vasquez – inascoltate le diverse segnalazioni dei residenti che più volte avevano denunciato la pericolosità della strada a causa delle precarie condizioni del manto stradale che accidentato e lastricato di buche rappresenta un pericolo costante per automobilisti e centauri. Si provveda in tempi celeri alla risistemazione del manto stradale a partire dalle eliminazione dei sampietrini – hanno proseguito i Verdi – e di tutti i pericoli per chi percorre entrambe le carreggiate di una delle strade più densamente trafficate della città, che unisce il Centro storico al cimitero di Poggioreale e agli ingressi autostradali”.

Nell'incidente non sarebbero rimasti gravemente feriti i ragazzi che erano nelle automobili, accompagnati in ospedale per le visite di controllo e per gli esami diagnostici del caso.