Viaggiava senza biglietto su un autobus e, sorpreso da un controllore, lo ha prima colpito e poi, sceso dal convoglio, ha aggredito anche una guardia giurata intervenuta. La vicenda è accaduta nel Salernitano, a bordo di un mezzo che era diretto a Battipaglia, attorno alle 14 di questo pomeriggio. L'uomo è stato poi arrestato ed accusato  dei reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni volontarie.

Tutto è accaduto nella tarda mattinata di oggi, attorno ad ora di pranzo, quando il giovane che è stato poi arrestato, e risultato poi dai controlli essere un cittadino di 21 anni di origine nigeriana e regolare sul territorio italiano, è stato sorpreso da un controllore senza biglietto a bordo di un autobus. A quel punto l'uomo avrebbe reagito prima minacciandolo, poi colpendolo con un ombrello, rifiutandosi di fornire i documenti di riconoscimento. A quel punto, arrivati alla fermata di San Leonardo, sia il giovane aggressore che il controllore sono scesi dall'autobus, ma di nuovo il ventunenne è andato in escandescenze, aggredendo anche la guardia giurata intervenuta per difendere il controllore vittima della prima aggressione. A quel punto, sono stati chiamati gli agenti di Polizia al 112, che sono giunti sul posto in breve tempo. Alla loro vista, il ventunenne nigeriano si è nuovamente alterato, cercando di divincolarsi: ma è stato bloccato e arrestato dagli agenti intervenuti, che non senza qualche difficoltà sono riusciti ad immobilizzarlo. Deve rispondere ora di violenza e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni volontarie, e portato negli uffici della Questura, in attesa del rito per direttissima.