Un rapinatore maldestro e sprovveduto, protagonista di una brutta disavventura, quello entrato in azione a Villa Literno, nella provincia di Caserta. Come riporta Ottopagine, il malintenzionato è salito su un autobus della linea Aversa-Pinetamare con l'intenzione di rapinare il conducente del mezzo di trasporto. Con il volto travisato da un cappuccio e armato di un oggetto appuntito, che in realtà altro non era che un pettine, il malvivente si è avvicinato con fare minaccioso al conducente. L'uomo alla guida del bus, però, ha avuto i riflessi pronti: ha frenato improvvisamente, provocando la caduta del rapinatore. Approfittando del momento di difficoltà, l'autista è balzato sul malintenzionato e ha cominciato a colpirlo con pugni e calci e cacciandolo dal bus: a quel punto, il ladro non ha potuto fare altro che scappare a mani vuote.

Non accade di rado, purtroppo, che i conducenti degli autobus di linea subiscano aggressione. Sono molti gli episodi di cronaca, a Napoli e in generale in Campania, che raccontato di autisti aggrediti, minacciati e picchiati o di autobus vandalizzati, oggetti di lancio di pietre e altri oggetti contundenti. In questa occasione, fortunatamente, l'autista non si è lasciato intimidire e ha reagito prima che potesse cadere vittima dell'ennesima aggressione.