È tornato dopo 5 giorni a casa Renato Menale, il 16enne di Villaricca, in provincia di Napoli, che era scomparso il 25 novembre scorso, quando l'avevano visto l'ultima volta, vicino al liceo artistico di Aversa. I familiari e il padre, Elio Menale, avevano diffuso un appello su Facebook, invitando chiunque lo vedesse a contattarli immediatamente e fornendo alcune indicazioni, come la fotografia del ragazzo e il fatto che, appassionato di musica, spesso lavorasse come dj nei locali della zona.

Il padre, contattato da Fanpage.it, aveva detto che il ragazzo poteva essere andato tra Firenze e Bologna, dove vivono alcuni suoi amici e dove era già stato di frequente, anche se le volte precedenti aveva sempre avvisato dei suoi spostamenti e lasciato recapiti; questa volta il ragazzo si sarebbe mosso lasciando il telefono cellulare a casa. Del caso si è occupata anche la trasmissione televisiva "Chi l'ha visto?". Ai familiari erano arrivate alcune segnalazioni da Firenze e da Teverola, su cui erano in corso accertamenti anche da parte delle forze dell'ordine, alle quali era stata denunciata la scomparsa del ragazzo.

È stato lo stesso genitore ad avvisare del ritorno a casa, nel pomeriggio del 30 novembre, con un post sul proprio profilo Facebbok in cui annunciava che il 16enne era stato individuato e che era insieme alle forze dell'ordine, in attesa di essere riaccompagnato; l'uomo aveva ringraziato tutti per la diffusione, tra i giornali, le radio, la trasmissione "Chi l'ha visto?" e gli utenti che, vedendo l'appello, avevano contribuito a rilanciare la sua richiesta di aiuto.