Un uomo di 58 anni, un professore di Cava de' Tirreni, nella provincia di Salerno – L.P. le sue iniziali – è stato arrestato dagli agenti della Polizia di Stato con l'accusa di violenza sessuale ai danni di un'alunna, una ragazzina di 14 anni. Come confermano fonti vicine all'Autorità Giudiziaria a Fanpage.it, gli agenti del commissariato di Nocera Inferiore, insieme ai colleghi di Cava de' Tirreni, hanno colto in flagrante l'uomo mentre, a bordo della sua auto in un parcheggio isolato della cittadina del Salernitano, scambiava effusioni con la 14enne, un'alunna conosciuta durante il precedente anno scolastico. Sulla vicenda indagano i magistrati della Procura di Nocera Inferiore, coordinati dal pm Federica Lo Conte. Gli abusi sessuali sono stati documentati con foto e video.

Nello scorso mese di luglio, ancora a Cava de' Tirreni, una donna ha invece denunciato alle forze dell'ordine di essere vittima di un ricatto a luci rosse. Ignoti avrebbero rubato dallo smartphone della donna alcune foto osé utilizzate poi per ricattarla, dicendole che se non avrebbe pagato avrebbero reso pubblico il materiale compromettente. La donna, preoccupata che le foto potessero essere diffuse, ha ceduto ai ricatti dei suoi aguzzini, pagando 9mila euro. Quando i malviventi le hanno chiesto il pagamento di un'altra somma di denaro, di circa 5mila euro, la donna ha deciso di rivolgersi alle forze dell'ordine, denunciando quanto stava accadendo. Sulla vicenda indaga la Polizia Postale.