La Fase 2 di questa emergenza Coronavirus, soprattutto a partire da oggi, con gli spostamenti tra regioni nuovamente consentiti, è entrata definitivamente nel vivo. Nel tentativo di ristabilire una certa normalità, tenendo però sempre bene a menta la coesistenza con il virus, stanno gradualmente riprendendo anche gli spostamenti aerei, non soltanto all'interno del Paese, ma anche all'estero. In questa ottica, a partire dal prossimo 8 giugno, Air France riprenderà gradualmente i collegamenti tra la Francia e l'aeroporto di Napoli Capodichino. Non solo: come fanno sapere dalla compagnia aerea transalpina, entro la fine del mese di giugno ci sarà un volo al giorno che collegherà Napoli all'aeroporto Charles De Gaulle di Parigi.

"Ritornare a volare in Italia è per noi motivo di grande orgoglio e conferma l'importanza del mercato italiano per il gruppo Air France-KLM. Nelle ultime settimane abbiamo messo in campo tutte le misure necessarie per volare in sicurezza e siamo pronti a ripartire con più del 15% dei nostri voli da e per l'Italia" ha dichiarato Stefan Vanovermier, direttore generale di Air France-KLM East Mediterranean. "Air France è fra i primi vettori di bandiera a ripristinare collegamenti di linea da Napoli: un segnale molto positivo per il mercato. Il gruppo Air France-KLM ha sostenuto importanti investimenti sullo scalo di Napoli negli ultimi anni, a conferma di una partnership consolidata con la societa' di gestione aeroportuale, fondata sui comuni obiettivi di qualità e sicurezza" ha invece dichiarato Roberto Barbieri, amministratore delegato di Gesac, che gestisce l'aeroporto di Napoli.