Una parte dei rifiuti speciali sequestrati dalla Guardia di Finanza a Volla, nel Napoletano.
in foto: Una parte dei rifiuti speciali sequestrati dalla Guardia di Finanza a Volla, nel Napoletano.

Una maxi-discarica abusiva scoperta dalla Guardia di Finanza di Torre Annunziata a Volla, nel Napoletano. Circa 300 tonnellate di rifiuti speciali su una superficie di oltre 3mila metri quadri: in pratica era un vero e proprio sito di smistamento illegale di rifiuti. La segnalazione fatta da un cittadino al 117 ha permesso di scoprire il tutto: una parte dell'area era già stata sottoposta a sequestri precedenti, ma questo non aveva impedito di trasformare l'intera area in una enorme discarica abusiva.

L'area, che conteneva anche capannoni e container, era nella disponibilità di due coniugi: tra le tonnellate di rifiuti sequestrati ve ne erano anche di pericolosi, come indumenti usati non igienizzati, elettrodomestici e scarti derivanti dalla riparazione di automezzi, in parte scaricati sul suolo ed in parte stipati all'interno dei container e nei capannoni presenti nell'area, nonché autoarticolati privi di targa, carichi di scarti tessili ed elettrodomestici. Tutti rifiuti privi di qualsiasi autorizzazione, e per i quali i due coniugi non sono stati in grado di fornire alcuna documentazione. I due sono stati così segnalati alla Procura di Nola per gestione illecita di rifiuti, mentre sia i rifiuti sia l'area sono stati posti sotto sequestro. La Finanza indaga ora per capire i proventi di questa attività: i due infatti percepivano denaro in nero per consentire a soggetti terzi, molti dei quali africani, di scaricare rifiuti di vario tipo.