Il lockdown dovuto all'epidemia di Coronavirus ha chiuso le frontiere e impedito gli spostamenti, sia nazionali che internazionali. Da qualche tempo, con il ritorno ad una graduale normalità, si è tornati a spostarsi, a viaggiare e ad utilizzare l'aereo. Ecco allora che Volotea, compagnia aerea low cost, ha aperto una nuova base a Napoli, la sua sesta in Italia: due Airbus A319 daranno la possibilità alla compagnia aerea di ampliare la sua offerta. "Dopo questi ultimi mesi così impegnativi, l’inaugurazione della nostra sesta base italiana acquista un valore simbolico molto importante: confermiamo il nostro impegno nel sostenere il tessuto economico campano e, allo stesso tempo, la ripartenza dell’intero comparto turistico italiano. L’avvio ufficiale delle attività della nuova base a Napoli, oltre a comportare un consolidamento delle nostre rotte in partenza verso alcune delle più importanti destinazioni nazionali, prevede la creazione di circa 48 nuovi posti di lavoro diretti. Grazie, inoltre, al consolidamento delle misure igieniche e dei protocolli di sicurezza adottati in tutte le fasi del viaggio, siamo in grado di garantire voli ancora più sicuri e puliti, offrendo un ambiente salubre a tutela della salute di passeggeri ed equipaggi" ha detto Carlos Munoz, presidente e fondatore di Volotea.

Volotea a Napoli: 17 nuove destinazioni in Italia e all'estero

Con l'apertura della base Volotea a Napoli, sono 17 le nuove destinazioni raggiungibili dall'aeroporto Capodichino: 9 in Italia e 8 all'estero. Nel nostro Paese, saranno raggiungibili:  Catania (fino a 11 voli a settimana), Genova (fino 5 voli a settimana), Torino (2 voli a settimana) Trieste e Verona (2 voli a settimana nel periodo estivo e con fino a 6 voli a settimana a Settembre) e Olbia (fino a 7 voli a settimana), Alghero (2 voli settimanali), Cagliari (6 voli a settimana) e Palermo (fino a 2 voli al giorno a settimana). Per quanto riguarda l'estero, invece, nell'estate 2020 si potranno raggiungere: Mykonos (fino a 5 voli a settimana), Santorini (fino a 4 voli a settimana), Heraklion, Zante e Skiathos (fino a 3 voli a settimana), Rodi (fino a 2 voli settimanali), Cefalonia e Preveza-Lefkada (1 volo settimanale).