I coltelli sequestrati al Vomero dai Carabinieri.
in foto: I coltelli sequestrati al Vomero dai Carabinieri.

Coltelli nascosti negli slip e scoperti grazie ai controlli dei carabinieri con i metal detector. Metodi sicuramente non proprio consueti, ma che hanno portato ad un fine settimana tranquillo al Vomero dopo risse e accoltellamenti. Merito di un vero e proprio "assedio" da parte delle forze dell'ordine, che hanno presidiato in vasto numero l'intero quartiere collinare partenopeo, particolarmente preso di mira nell'ultimo periodo da scorribande di giovani e meno giovani che, in spregio ad ogni regola, spesso terrorizzano residenti ed altri giovani che invece scelgono il Vomero come destinazione per il venerdì ed il sabato sera. Ma non tutti sono rimasti contenti per questa soluzione: il Vomero, di fatto, è sembrato letteralmente "blindato", con pattuglie ovunque che hanno fatto storcere anche il naso a molti residenti.

I controlli con i metal detector

I carabinieri si sono appostati di fatto ai tornelli della stazione della metropolitana Vanvitelli, controllando tutti quelli che passavano con i metal detector: e così hanno scoperto tre giovani che avevano con sé coltelli di vario tipo. Tra questi, un tredicenne aveva un coltello a serramanico con una lama di 8 centimetri nascosti negli slip. Altri due coltelli a serramanico di 4 e 9 centrimetri erano stati nascosti da un 20enne di Anacapri ed un 16enni. Anche in strada, i controlli hanno portato a scoprire un altro 16enne, su via Rossini, con un coltello, tre dosi di marijuana e una di hashish. Scoperti anche 13 giovani che assumevano droga e fermate 8 persone alla guida di scooter senza casco. Controlli anche nei pub: sequestrati 300 chili di carne, dolci e panini privi di etichettatura e sanzioni per locali sporchi e cambio della destinazione d’uso di alcune stanze.

Le reazioni al Vomero blindato

"Il Vomero come Baghdad" è il commento, ironico ma amaro, più frequente che si legge in Rete. Ed in effetti le immagini delle volanti che di fatto hanno circondato i punti nevralgici del traffico e della movida del quartiere collinare di Napoli, mostrano una zona letteralmente assediata dalle forze dell'ordine. E non tutti hanno apprezzato questa scelta sebbene da un lato abbia effettivamente permesso di svolgere un lavoro esemplare in termini di sicurezza, rendendo di fatto il Vomero il posto forse più controllato dell'intera città in questo fine settimana. Ma in definitiva, l'operazione dei carabinieri ha consentito di trascorrere ai più un fine settimana tranquillo, dopo i tanti episodi di risse ed accoltellamenti registrati nei giorni scorsi.

Il Vomero "assediato" dalle forze dell’ordine.
in foto: Il Vomero "assediato" dalle forze dell’ordine.