L'automobile dei turisti fiorentini, ritrovata senza più pneumatici. [Foto di Francesco Emilio Borrelli]
in foto: L’automobile dei turisti fiorentini, ritrovata senza più pneumatici. [Foto di Francesco Emilio Borrelli]

Una famiglia di turisti fiorentini è rimasta letteralmente "a piedi" nel cuore del Vomero. Non per aver perso qualche mezzo di trasporto pubblico, ma perché qualcuno aveva portato via dalla loro automobili gli pneumatici, nel più classico dei colpi che caratterizzando le grandi città e che, ultimamente, stanno tornando di moda un po' ovunque nel capoluogo partenopeo. A denunciare la vicenda, che è accaduta nell'ultimo fine settimana, è stato Francesco Emilio Borrelli, il consigliere regionale dei Verdi.

Nella notte tra sabato e domenica ci sono stati infatti diversi casi di furti di pneumatici nel quartiere collinare del Vomero nella zona tra via Aniello Falcone e via Mattia preti. Tra i colpiti, anche i turisti fiorentini che erano venuti a passare le vacanze a Napoli, che si sono ritrovati improvvisamente con la vettura senza più le ruote. L'automobile era parcheggiata proprio su via Aniello Falcone, una delle strade più note del quartiere vomerese e che viene ritenuta in genere al riparo da questi fenomeni, che spesso avvengono su strade più isolate. Oltre ai turisti fiorentini, colpiti anche alcuni residenti su via Mattia Preti, nella stessa notte, mentre nei giorni scorsi vi erano stati altri casi simili sempre al Vomero e sempre su strade considerate sicure. "Questi episodi rappresentano una vergogna e uno schiaffo all'intera città", ha spiegato Francesco Emilio Borrelli, "occorre intensificare i controlli, in particolar modo durante le ore notturne". Lo stesso Borrelli ha chiesto che la città venga dotata di nuove unità delle forze dell'ordine, per poi tirare poi una stoccata al ministro dell'interno Salvini che, a suo dire, "al di là delle promesse di facciata, non si è mai occupato del problema".