Amedeo Manzo
in foto: Amedeo Manzo

Da Napoli a Washington: Amedeo Manzo, presidente della Banca di credito cooperativo di Napoli (istituto che fa parte del gruppo bancario cooperativo Iccrea) è stato nominato Manager dell'anno nell'ambito del "Premio eccellenza italiana", riconoscimento giunto alla sua sesta edizione e che viene assegnato ogni anno a chi si distingue nei propri settori di competenza. La cerimonia di premiazione si svolgerà oggi, sabato 19 ottobre, presso il Cafè Milano: tra gli ospiti è previsto anche il Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella, che si trova negli Stati Uniti per una visita istituzionale. Il segretario generale del "Premio eccellenza italiana" Massimo Lucidi ha ricordato come il riconoscimento, che vanta il patrocinio del ministero per gli Affari esteri italiano, racconti "il merito ed il talento in un Paese sempre più proteso con fiducia al futuro e ai mercati internazionali".

Manager dell'anno: le motivazioni del riconoscimento

Dopo un lungo percorso di selezione durato un anno e operato da Asmef, Carnovale Fundation e da diverse Università italiane e internazionali, nella sezione "Manager dell'anno" il riconoscimento è andato ad Amedeo Manzo: "Manager che con visione e rigore professionale è riuscito dove altri hanno fallito; l'apertura della Banca di Credito Cooperativo di Napoli ne è un esempio. Nessuno vi credeva, ma alla fine è una banca in utile da dieci anni consecutivi che oggi vanta oltre 4 mila soci – recita la motivazione -. Il Premio gli vale anche per il lavoro di commissario di Municipalizzate a Napoli che grazie al suo impegno e al rigore gestionale sono state risanate evitando disastri e collassi del sistema pubblico a Napoli".

Manzo: Il vero premio sarà se riuscirò a contribuire al rilancio della nostra città

Il presidente della Bcc di Napoli, vero protagonista della giornata, si è detto felice per il riconoscimento estendendolo a "tutto il CdA ed il personale della Banca di Credito Cooperativo di Napoli che in questi 10 anni ha con me ‘fabbricato fiducia e speranza' nella nostra città portando avanti l'innovativo concetto del ‘rating umano' che ci ha consentito, in questi periodi di grave crisi economica, di finanziare piccole e medie imprese, artigiani, famiglie, giovani e start up". La banca da lui guidata ha anticipato "concetti creditizi come la ‘Banca di relazione' in luogo di quella di ‘prossimità', senza dimenticare di sostenere iniziative culturali, sociali e sportive. Nella logica che vuole che una vera ‘banca di territorio' raccolga e distribuisca sostegno e ricchezza sul proprio territorio". Amedeo Manzo ha inoltre sottolineato l'importanza della sua esperienza nel settore pubblico alla guida di Napoli Holding: "In due anni ha reso possibile la realizzazione di risultati di salvataggio ed efficientamento, ritenuti impensabili in aziende partecipate dal Comune di Napoli". Il presidente della Bcc ha poi espresso un auspicio per Napoli e i napoletani: "Il vero premio sarà se riuscirò a contribuire, anche se in minima parte, al rilancio della nostra città dando una speranza ai giovani".