Nessuna intenzione di avviare uno "scontro istituzionale", ma al contempo semplice "amore per la verità". Il sindaco di Bacoli, Josi Gerardo Della Ragione, ha pubblicato sui propri profili social la mail ricevuta dall'Asl che gli ha comunicato un nuovo caso di positività al coronavirus nella giornata di ieri, giovedì 4 giugno. Un dato che però smentirebbe la "quota zero" annunciata dalla Regione Campania, che invece ha replicato (pur senza citare direttamente il sindaco di Bacoli) di casi "precedenti".

La vicenda è nata nella giornata di ieri, quando in tarda mattinata il sindaco di Bacoli ha spiegato di aver ricevuto comunicazione di un operatore sanitario positivo a tampone. Ma il successivo bollettino della Regione Campania ha evidenziato invece che degli oltre duemila tampone analizzati, tutti fossero risultati negativi, facendo così esultare per il raggiungimento della "quota zero", per la prima volta raggiunta dallo scorso 25 febbraio. Un dato che dunque è andato in controtendenza a quello comunicato dal sindaco Josi Gerardo della Ragione per quanto riguarda il comune da lui amministrato.

La Regione: "Casi precedenti, non registrati né ieri né oggi"

La Regione Campania, nel suo consueto bollettino giornaliero delle 22.30, ha aggiunto che "in merito alle notizie date oggi da alcuni sindaci relative a nuovi positivi, si precisa che si tratta di casi da noi già inseriti nei bollettini precedenti dell'Unità di Crisi e che non si tratta dunque di casi né di ieri né di oggi". Si tratterebbe, dunque, di un positivo che risalirebbe almeno al 2 febbraio, ma in quel caso verrebbe da chiedersi perché la comunicazione sia arrivata dopo oltre 48 ore al primo cittadino di Bacoli. Nell'ultimo bollettino, inoltre, la regione non ha pubblicato i dati dei tamponi analizzati dai singoli ospedali, come fatto finora, ma solo il numero complessivo.

La replica: "Nessuno scontro, ma non sono un bugiardo"

Poco prima di mezzanotte è arrivata anche la replica del sindaco di Bacoli, che ha spiegato: "Sono molto felice che la Regione abbia annunciato che oggi ci siano stati zero casi positivi in Campania. Per senso istituzionale, in una fase così complicata per la nostra nazione, continuo ad evitare polemiche. È molto semplice scaricare sui sindaci ogni responsabilità", ha spiegato Della Ragione, "È molto semplice scaricare sui sindaci l’obbligo di attuare misure complicate, non ultima, quella sulla gestione delle spiagge libere. Senza risorse, senza personale. Avrei tanto da dire. Tantissimo. Ma va bene così, taccio: perché uno scontro istituzionale nuocerebbe soltanto ai cittadini. Accetto tutto, ripeto. Ma non permetto a nessuno di farmi passare per bugiardo. Per questo, per amore della verità", ha aggiunto, "vi mostro la mail arrivatami stamattina dal Dipartimento di Prevenzione dell’Asl Napoli 2 Nord. Il 4 giugno alle ore 9:42. Ed in cui mi viene ufficializzato il nuovo contagio. Evito di pubblicare l’allegato per tutelare la privacy del nostro concittadino. Perché vale più di ogni polemica. Lo abbraccio, nella speranza che possa guarire presto. Per il resto, non aggiungo altro. Ho promesso sempre assoluta trasparenza con tutti voi. E continuerò su questa strada. Senza mai nascondervi nulla. Sempre al vostro fianco. A vostra difesa. È dura, lo so. C’è tanto caos, tanto stress, tanta insofferenza, tanta paura. Ma, insieme, la vinciamo noi", ha quindi concluso il primo cittadino flegreo, pubblicando anche la mail ricevuta dall'Asl in mattinata.