Il manifestante ferito davanti al teatro Sannazaro.
in foto: Il manifestante ferito davanti al teatro Sannazaro.

Scontri su via Chiaia tra polizia e manifestanti, davanti al teatro Sannazaro dove era atteso Nicola Zingaretti, il neo-segretario del Partito Democratico, giunto a Napoli in vista delle elezioni europee di fine maggio. Circa un centinaio di disoccupati organizzati aderenti alla lista "7 novembre" hanno esposto uno striscione con la scritta "Basta campagna elettorale sulla pelle dei disoccupati", chiedendo a viva voce lavoro e scandendo slogan contro la regione Campania ed il governatore Vincenzo De Luca. Ad un certo punto, i manifestanti ed i poliziotti sono entrati in contatto, con due cariche delle forze dell'ordine che hanno costretto il gruppo di disoccupati ad allontanarsi dal posto. Uno di loro è stato ferito al naso, e si è allontanato con il volto insanguinato, ci sono anche altri feriti in maniera lieve.

Tensione alle stelle tra i partecipanti ed alcuni sostenitori di Zingaretti, tra i quali il coordinatore dell'area napoletana Nicola Oddati, che ironia della sorte è stato per anni assessore comunale al Lavoro: alla fine i due gruppi sono stati separati dalle forze dell'ordine, con i primi che hanno cercato anche di forzare l'ingresso nel teatro Sannazaro ma che sono stati respinti dai poliziotti che ne hanno presidiato l'ingresso. Dopo le cariche della polizia, i manifestanti si sono temporaneamente allontanati dall'area antistante Palazzo Cellamare, per poi tornare a presidiarlo.

La manifestazione davanti al teatro Sannazaro.
in foto: La manifestazione davanti al teatro Sannazaro in via Chiaia