Il varco non era attivo, almeno secondo quanto specificava il pannello luminoso in vico Belle Donne a Chiaia, strada inclusa nella ztl: le multe però arrivano inesorabili ai (presunti) trasgressori. Nella stradina del quartiere nel cuore di Napoli una telecamera ha filmato gli automobilisti che hanno trasgredito il divieto nei mesi di giugno, luglio e agosto e dal Comune sono partite le sanzioni. Un'anomalia – se si considera che la telecamera dovrebbe essere spenta quando il display non è attivo – durata per mesi che ha dato il via alle inevitabili proteste e ricorsi dei cittadini, per i quali la segnaletica stradale ha ancora valore di riferimento.

Caos multe, la denuncia del presidente Chiosi

A denunciare il pasticcio di Chiaia è il presidente della Municipalità, Fabio Chiosi. "Nei mesi di luglio e agosto il pannello dava l'informazione di "varco non attivo". Invece, proprio in questi giorni stanno arrivando i verbali". Spiega al Corriere del Mezzogiotno Fabio Chiosi. "Tra l'altro, proprio io segnalai al Comune il malfunzionamento in questione – sottolinea – Ho scritto agli uffici comunali competenti nuovamente per chiedere spiegazioni in merito ma non ho ancora ricevuto risposta". Soluzione auspicata per risolvere il problema è quella dell'annullamento delle sanzioni. Per ora i cittadini continuano a ricevere multe