Una rissa di enormi proporzioni si è verificata, nella notte di Pasqua, nel dedalo di vicoli che compone il centro storico di Pozzuoli, in provincia di Napoli. Alla rissa, secondo quanto si apprende, avrebbero partecipato infatti circa 50 ragazzi. Sul posto è intervenuta tempestivamente una pattuglia della Polizia Municipale che si trovava nelle vicinanze, evitando che qualcuno potesse farsi male seriamente. All'arrivo dei vigili urbani il gruppo si è immediatamente dileguati, ma gli agenti sono comunque riusciti a fermare un ragazzo di 23 anni, in evidente stato di agitazione, mentre si accaniva su alcune automobili parcheggiate.

Portato al comando di via Luciano, il ragazzo ha manifestato ancor di più la sua agitazione, colpendo e ferendo due agenti. La sua ira non si è placata nemmeno all'interno della cella, che il ragazzo ha danneggiato vistosamente. È stato necessario così l'intervento del 118, che ha disposto per il 23enne un trattamento sanitario obbligatorio all'ospedale Santa Maria delle Grazie.