Sono state inaugurate quest'oggi le docce, i servizi igienici e una lavanderia per i senza fissa dimora di Napoli: si trovano nell'Istituto delle suore Vincenziane di Napoli di via Arco Mirelli. La realizzazione è stata resa possibile dalla raccolta fondi di beneficenza avvenuta nel 2015 dal titolo "Uniti nel cuore" ed organizzata dai Gruppi under 40 di Unione Industriali di Napoli, Acen, Confapi, Confcommercio, in collaborazione con le Associazione dei Giovani Avvocati, Farmacisti, Dottori Commercialisti e Revisori Contabili e l’Ordine degli Ingegneri di Napoli.

Quest'oggi all'evento, partito alle 18 all'interno dell'istituto che ospiterà questi nuovi servizi per i meno fortunati, hanno preso parte tra gli altri anche il cardinale di Napoli Crescenzio Sepe, il presidente del Gruppo Giovani dell'Acen Umberto Vitiello e il presidente dell'associazione Marcello Ciucci. Oltre a docce, servizi igienici per uomini, donne e disabili, oltre che di una lavanderia, ci sarà anche diverso materiale monouso ed i detergenti che sono stati messi a disposizione dalla Fondazione Arca Onlus di Milano, che li fornirà a cadenza mensile. Il cardinale Crescenzio Sepe ha poi spiegato a margine dell'evento che "il bene scaturito dal cuore dà più gioia a chi dà che a chi riceve". Soddisfatto anche Umberto Vitiello, che invece ha aggiunto che "partecipare al ristoro e a una più decorosa accoglienza dei senza fissa dimora della nostra città è motivo d'orgoglio per me e per i giovani costruttori". Sulla stessa lunghezza d'onda anche Marcello Ciucci che ha voluto ringraziare "tutti coloro che hanno contribuito a renderlo realtà".