Non soltanto le elezioni regionali: nel 2020 in Campania si voterà anche, seppur in piccolo, per il Senato della Repubblica Italiana. Si dovrà infatti assegnare il seggio lasciato vacante da Franco Ortolani (Movimento Cinque Stelle), il geologo deceduto pochi giorni fa dopo aver lottato contro due tumori che lui denunciò aver contratto a causa dei veleni in Campania. A recarsi alle urne per le elezioni politiche suppletive saranno gli aventi diritto (cittadini italiani che hanno compiuto il 25esimo anno di età) che risiedono nel collegio uninominale Campania – 07, ovvero i residenti delle circoscrizioni Arenella, Barra, Miano, Piscinola, Poggioreale, Ponticelli, San Carlo all'Arena, San Giovanni a Teduccio, San Pietro a Patierno, Scampia, Secondigliano, Vicaria, Vomero e Zona Industriale.

Non si conosce ancora la data in cui si terranno le elezioni politiche suppletive: ma tutto lascia credere che verrà accorpata alle Regionali 2020, ovvero nel mese di maggio prossimo. Ma l'ufficialità arriverà soltanto nelle prossime settimane. Si tratterà comunque di un test politico importante per la Campania, visto che si tratta comunque del 70% dei napoletani aventi diritto di voto al Senato. E dunque, un dato che, incrociato con quello imminente delle Regionali, può far capire in parte anche le scelte di voto in vista delle Comunali di Napoli del 2021, con la corsa affollatissima verso la poltrona più ambita di Palazzo San Giacomo.

Nel 2020, inoltre, si voterà per elezioni Politiche suppletive anche in altre circoscrizioni. Sempre al Senato, si voterà nel collegio uninominale Umbria – 02, per sostituire la senatrice Donatella Tesei (Lega Nord), dimessasi dopo essere stata eletta Presidente della Regione Umbria ad ottobre di quest'anno. Alla Camera dei Deputati, invece, si voterà nel collegio uninominale Lazio 1 – 01, per riempire il seggio lasciato vacante da Paolo Gentiloni (Partito Democratico), dimessosi dopo essere stato nominato Commissario europeo per gli affari economici e monetari nella commissione von der Leyen.