Pasqua 2020 a porte chiuse nelle chiese di Napoli a causa del Coronavirus. Dalla messa per la lavanda dei piedi del giovedì Santo, alla Via Crucis del Venerdì Santo, fino alla messa di Pasqua, le celebrazioni della Settimana Santa, presiedute dal Cardinale Crescenzio Sepe, si svolgeranno nel Duomo di Napoli, ma non sarà ammessa la presenza del pubblico, “in osservanza delle norme governative e regionali” per il Covid-19. I fedeli potranno assistere alle cerimonie in diretta Tv. Alcune delle celebrazioni della Settimana Santa saranno trasmesse dall'emittente napoletana Canale 21. In occasione della cerimonia per la Domenica delle Palme, che avverrà domani, domenica 5 aprile 2020, non saranno distribuite le tradizionali foglie d'ulivo, le cosiddette “palme”, né le boccettine d'acqua santa.

Ecco il calendario per vedere le cerimonie di Pasqua in Tv

Le celebrazioni prevedono domenica 5 aprile alle 9.30 la messa della Domenica delle Palme (con diretta tv), giovedì 9 aprile alle 18 la Messa in Cena Domini con il rito della lavanda dei piedi (con diretta tv), venerdì 10 aprile alle 16.30 la Celebrazione della Passione del Signore e alle 18, con diretta tv, la Pia pratica della Via Crucis guidata dall'arcivescovo in Duomo. Sabato 11 aprile alle 18 si terrà la Veglia pasquale, infine domenica 12 aprile, giorno della Pasqua, sarà trasmessa in diretta televisiva la celebrazione eucaristica delle 9.30.

L'arcivescovo metropolita di Napoli, Crescenzio Sepe, ha raccomandato ai parroci della Diocesi di Napoli "di non far coincidere le celebrazioni parrocchiali, a porte chiuse e senza la presenza dei fedeli, con quelle di Papa Francesco e quelle teletrasmesse dal Duomo, questo unicamente per offrire al nostro popolo e in particolar modo agli ammalati, agli anziani e a quanti li assistono nelle loro case un'ulteriore possibilità di partecipare ai riti della Settimana Santa".