2.764 CONDIVISIONI
3 Giugno 2015
18:49

“A San Giorgio a Cremano il primo sindaco gay dichiarato”: esulta Arcigay

Si tratta del nuovo primo cittadino di San Giorgio a Cremano, l’esponente del Partito Democratico Giorgio Zinno, eletto al primo turno con quasi il 60% delle preferenze.
2.764 CONDIVISIONI

La Campania ha il suo primo sindaco dichiaratamente gay. Lo annuncia il circolo Arcigay Napoli “Antinoo” in una nota: “Elezioni comunali a San Giorgio a Cremano: una grande gioia la vittoria al primo turno, nella città di Massimo Troisi, del primo Sindaco campano che non ha mai celato la propria omosessualità, un grande amico, il "nostro" Giorgio Zinno. Buon lavoro Giorgio.” Zinno è stato eletto al primo turno con quasi il 60% dei consensi, alla guida di tutto il centrosinistra unito, a cui si sono aggiunti Udc, Popolari per l’Italia e liste civiche, con quasi 40 punti di distacco dal suo maggiore competitor, il candidato del Movimento Cinque Stelle. L’Arcigay afferma che Zinno è il primo sindaco che non ha mai avuto problemi a dichiarare ad essere gay, perché ci sono stati e ci sono tuttora in Campania primi cittadini che sono omosessuali ma che non hanno mai fatto il loro “coming out”.

L’omosessualità di Zinno è nota ai suoi parenti, ai suoi amici, a chiunque si occupi di politica a San Giorgio a Cremano ed anche agli elettori: spesso e volentieri il nuovo primo cittadino partecipa a manifestazioni pubbliche con il suo compagno, Michele, un architetto originario di Palma Campania trasferitosi per amore nella città di Troisi e Noschese già da alcuni anni. I due compaiono insieme in numerose foto nei profili Facebook di entrambi. D’altronde, Zinno ha voluto fortemente che il suo legame sentimentale fosse presente anche nella biografia pubblicata sul sito della campagna elettorale, in cui si legge: “Sono impegnato in una relazione stabile da otto anni e sono fortunatissimo zio di una bambina splendida di nome Beatrice.” Michele è da tempo parte della famiglia di Zinno, che lo ha accolto a braccia aperte ed è unitissima, come dimostra il fatto che nella mattina di domenica si è recata alle urne anche nonna Margherita, che nelle prossime settimane compirà cento anni e che ha fatto di tutto per poter scendere di casa e dare la propria preferenza all’amatissimo nipote.

Trentacinque anni, Zinno fin da ragazzo è stato sono impegnato nel mondo del volontariato. Dopo aver lavorato come direttore commerciale di una azienda privata, oggi è dipendente di una delle più importanti società italiane di servizi. Già segretario cittadino della Sinistra Giovanile, ad appena 24 anni, fu eletto segretario dei Democratici di Sinistra. Cofondatore del Partito Democratico di San Giorgio a Cremano, dopo la vittoria elettorale del centrosinistra alle amministrative del 2007 è stato chiamato ad assumere incarico di vicesindaco, nel quale sono stato confermato dopo che, nel 2012,  è diventato il consigliere comunale più votato della Città.

2.764 CONDIVISIONI
Ruba il motorino a spinta con un complice, 20enne arrestato a San Giorgio a Cremano
Ruba il motorino a spinta con un complice, 20enne arrestato a San Giorgio a Cremano
Bomba nella notte a San Giorgio a Cremano: distrutta l'auto di un imprenditore
Bomba nella notte a San Giorgio a Cremano: distrutta l'auto di un imprenditore
Scappano all'alt, arrestati dopo 10 km di folle inseguimento a San Giorgio a Cremano
Scappano all'alt, arrestati dopo 10 km di folle inseguimento a San Giorgio a Cremano
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni