2 Giugno 2015
8:25

Risultati delle Elezioni Comunali 2015 in Campania

Ecco i risultati definitivi della tornata elettorale del 31 maggio per le Elezioni Amministrtive 2015 in Campania. Al voto numerosi Comuni importanti del Napoletano,del Casertano e della provincia di Salerno.
A cura di Angela Marino

In concomitanza con le elezioni regionali, in Campania 75 comuni sono stati chiamati a rinnovare il consiglio e ad eleggere il nuovo sindaco. Fra questi nessun capoluogo di provincia.

Comunali 2015 in Campania: sindaci eletti al primo turno

Le operazioni di voto si sono concluse con l'elezione del sindaco al primo turno per diversi comuni. Tra i grandi centri che hanno già un sindaco della provincia di Napoli ci sono San Giorgio a Cremano, Ercolano e Pomigliano d'Arco. Vittoria del centro sinistra a San Giorgio dove Giorgio Zinno è il nuovo primo cittadino con il 58.3% dei voti. Ad Ercolano il nuovo sindaco è Ciro Bonajuto con il 55% che ha battuto Antonio Liberti sostenuto da liste civiche. Si riconferma alla guida di Pomigliano d'Arco invece Lello Russo sostenuto dal centro destra che ha vinto al primo turno con il 55% . Al secondo posto a sorpresa il candidato del Movimento 5 Stelle Dario De Falco che ha raggiunto il 24,9%. Solo terzo l'ex consigliere regionale del Pd Michele Caiazzo con il 15,2% dei voti.

Diversi Comuni superiori a 15 mila abitanti si sono recati alle urne per le elezioni amministrative insieme alle elezioni regionali. In provincia di Salerno si è votato per il rinnovo dei comuni più popolosi.  In provincia di Caserta eletto al primo turno invece il sindaco di Orta di Atella Giuseppe Mozzillo sostenuto dai socialisti e dalle liste civiche ha ottenuto un vero plebiscito con il 76% dei consensi. Eletto al primo turno anche il sindaco di Santa Maria a Vico nel casertano, è Andrea Pirozzi sostenuto da alcune liste civiche. Tra le cuorisità c'è l'esito della tornata elettorale nel comune di San Lorenzo Maggiore in provincia di Benevento dove è stato eletto nel turno unico il sindaco uscente Emanuele De Libero che non aveva avversari. La sua infatti era l'unica candidatura, ha riportato – ovviamente – il 100% dei consensi.

Al voto anche i comuni sotto ai 15 mila abitanti, il più piccolo è stato quello di Sorbo Serpico in provincia di Avellino, solo 644 elettori dei quali solo il 50% si è recato alle urne, eleggendo sindaco Maria Teresa Fontanella. Sempre in provincia di Avellino c'è il comune con la più bassa affluenza alle urne per quanto riguarda le elezioni amministrative in Campania, è il comune di Volturara Irpina dove si è recato alle urne solo il 47% degli aventi diritto.

Comunali 2015 in Campania: quali comuni vanno al ballottaggio?

Molti sono i comuni che andranno al ballottaggio che si svolgerà il prossimo 14 giugno. Tra questi Quarto, in provincia di Napoli, dove a contendersi la fascia di sindaco sono Rosa Capuozzo al 40,4 % al primo turno davanti al primo turno  e Gabriele Di Criscio sostenuto da liste civiche con il 36,6%. In caso di vittoria la Capuozzo sarebbe il primo sindaco grillino della Campania.

A Giugliano vanno al ballottaggio Antonio Poziello, sostenuto da Verdi, Socialisti e liste civiche con il 30,6% e Luigi Guarino sostenuto dal centro destra con il 23,7% dei voti. Fuori dai giochi il Pd con Francesco Guardascione che si ferma al 19.4%. A Mugnano ballottaggio tra centro destra e centro sinistra con Aniello Piscopo sostenuto da Forza Italia, Fratelli d'Italia in testa con il 45% dei consensi davanti al giovane candidato del Partito Democratico Luigi Sarnataro con il 40.6%. Anche a Bacoli si ritornerà alle urne tra quindici giorni, a sfidarsi saranno il candidato di centro destra Ermanno Schiano in testa al primo turno con il 41% e Josi Della Ragione, il giovane attivista ambientalista sostenuto da alcune liste civiche che ha raggiunto il 36,6%. Anche a Bacoli ad andare fuori dal ballottaggio è il Partito Democratico con Carlo Giampaolo che si ferma al 18.3%.

Secondo turno anche a Casalnuovo dove il sindaco uscente Antonio Peluso sostenuto dal centro destra si ferma al 48% contro Massimo Pelliccia sostenuto dalle liste civiche fermo al 28,7%. A Frattamaggiore tra quindici giorni si sfideranno il candidato del centro sinistra Marco Antonio Del Prete che ha raggiunto il 37.1% e Luigi Grimaldi sostenuto dalle liste civiche, che si è fermato al 24,5%. Infine anche a Caivano i cittadini saranno chiamati a scegliere tra Simone Monopoli del centro destra, in testa al primo turno con il 47,4% dei voti e Luigi Sirico del centro sinistra che si è fermato al 33,3%.

In provincia di Salerno si va al ballottaggio a Cava de Tirreni tra lo schieramento di centro sinistra guidato da Vincenzo Servalli che si assesta al 28.7% e quello di centro destra con Marco Galdi che si ferma al 24,7%. Molto a rilento lo scrutinio ad Eboli dove si profila un ballottaggio tra Massimo Cariello di Fratelli d'Italia e Partito Socialista con il 40% e Antonio Cuomo del Pd fermo al 28%.  In provincia di Caserta a San Nicola la Strada ballottaggio tra Vito Marotta del Pd che ha raggiunto il 30% e Angelo Pascariello sostenuto da liste civiche assestatosi al 27%.

Commissariato l'Ordine dei Giornalisti della Campania, nominato Gerardo Bombonato
Commissariato l'Ordine dei Giornalisti della Campania, nominato Gerardo Bombonato
Al cinema a vedere i classici Disney gratis, parte il progetto comunale di Bacoli
Al cinema a vedere i classici Disney gratis, parte il progetto comunale di Bacoli
Allerta meteo per freddo forte in Campania da domani sabato 4 febbraio
Allerta meteo per freddo forte in Campania da domani sabato 4 febbraio
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni