"Sono deluso, è brutta l'immagine che Napoli nel 20168 sia vinta della mafia" così il sindaco del capoluogo Partenopeo, Luigi De Magistris ha commentato a ‘Un Giorno da Pecora', su Rai Radio1, la scritta ‘Mafia International' su uno dei grattacieli nel cartoon ‘Adrian'. "Non l'ho visto ma ne ho letto – ha spiegato il primo cittadino – Premetto che ho una lunga simpatia per Adriano Celentano, ho una difficoltà ad esprimere malcontento per una serie di motivi, primo perché il cartone è stato realizzato dieci anni fa, in un momento molto diverso della città".

E ha aggiunto: "L'immagine futuristica che viene mostrata di Napoli è qualcosa che non accadrà, la nostra è una città che da 4 anni è prima in Italia per crescita culturale e turistica: una città che va verso la cultura non può diventare mafiosa". Ma alla domanda sul perché Celentano l'abbia rappresentata così ha risposto: "Non so se sia proprio un'idea sua, non credo che Adriano abbia questo pregiudizio sulla città di Napoli, è una persona dal pensiero libero e dal cuore grande”.

La polemica sulla Napoli di ‘Adrian'

Napoli secondo ‘Adrian' è una sorta di cloaca a cielo aperto, il fiore all'occhiello di tutte le cittadine distopiche. Nel cartoon di Adriano Celentano riesce a fare anche di più: piazzare un palazzone di ‘Mafia International' nel pieno centro della città. Nel futuro di Adrian, la città è una megalopoli industrializzata, tecnologica, sporca e cattiva dove comanda la criminalità organizzata. L'immagine futuristica mostrata della città Partenopea ha suscitato le polemiche di molti napoletani.