Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

"Benvenuto". I nuovi compagni di classe e le maestre hanno voluto far sentire tutto il loro sostegno al bimbo di Afragola, nella provincia di Napoli, con sospetto autismo, escluso dalla recita di Natale perché considerato "ingestibile" e per questo costretto a cambiare scuola. Nel nuovo istituto scolastico, sempre nella cittadina della provincia partenopea, la sua nuova classe ha voluto organizzargli una piccola festa a base di torta e pasticcini. Il bambino è stato accolto dai compagni di classe, dalle due maestre, dalle tre insegnati di sostegno alle quali sarà affidato, dalla preside Immacolata Davide e dal sindaco di Afragola Claudio Grillo. Commossa per la felicità la madre del piccolo: "Inizieremo una battaglia legale affinché la scuola che lo ha emarginato chiuda. Spero che il Parlamento si attivi per creare leggi ad hoc perché i nostri figli sono esseri umani e l'emarginazione e la discriminazione fanno male quanto la disabilità se non di più" ha annunciato.

"Che si attivi immediatamente il Ministero dell'Istruzione, che metta la parola fine a tutto questo perché se non lo fanno, noi tutti chiederemo a gran voce le loro dimissioni, senza paure e senza timori, pubblicando a caratteri cubitali nomi e cognomi di chi non rispetta e non fa rispettare le leggi, se non li fermiamo continueranno a non fare del male ai nostri figli" ha concluso la madre del bambino.