900 CONDIVISIONI
Noemi ferita dalla camorra a Napoli
3 Maggio 2019
20:58

Agguato a Napoli, De Magistris: “Il popolo napoletano prega per la bimba ferita”

Arrivano le reazioni politiche al grave agguato di stampo camorristico avvenuto nel pomeriggio di oggi in pieno centro a Napoli. Per il presidente della Camera Fico “questo è un fenomeno che non bisogna contenere: bisogna distruggerlo, annientarlo”, mentre il segretario dem Zingaretti attacca Salvini: “Dal ministro dell’Interno Salvini vogliamo qualche comizio in meno e qualche ora di lavoro al Viminale”.
A cura di Valerio Renzi
900 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Noemi ferita dalla camorra a Napoli

Arrivano le prime reazioni politiche all'agguato in pieno centro a Napoli, dove oggi pomeriggio è rimasta gravemente ferita Noemi, una bambina di soli 4 anni: un proiettile vagante le ha trapassato i polmoni e al momento è in fase di stabilizzazione per essere operata. Ferita anche la nonna della piccola, mentre l'obiettivo del killer, un pregiudicato di 31 anni è in fin di vita. “Preghiamo per la piccola bimba che lotta per la vita al Santobono perché colpita da un proiettile di un vile criminale indegno di appartenere all’umanità. Il pensiero e la preghiera del popolo napoletano sono con il cuore per questa innocente creatura. Siamo sconvolti, Napoli si stringe attorno alla famiglia", così in una nota il sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

Roberto Fico: "Fenomeno fa distrutto"

Sull'episodio è intervenuto anche il presidente della Camera Roberto Fico del Movimento 5 stelle, che proprio oggi si trovava in città. Intervistato da Radio Capital la seconda carica dello Stato ha invocato una risposta all'altezza della gravità di quanto accaduto: "È inaccettabile che clan si sparino in centro, a Napoli, per il controllo del territorio. Non può continuare una situazione del genere in una società civile. Questo è un fenomeno che non bisogna contenere: bisogna distruggerlo, annientarlo". Poi si è rivolto a Matteo Salvini: "Mi aspetto che il ministro dellIinterno attenzioni Napoli ai massimi livelli. Io ho parlato e portato la questione all'attenzione di polizia e dirigenti. Dobbiamo debellare questo fenomeno".

Nicola Zingaretti: "Salvini meno comizi e qualche ora di lavoro in più"

Duro Nicola Zingaretti. "Allarme sicurezza. Dal ministro dell’Interno Salvini vogliamo qualche comizio in meno e qualche ora di lavoro al Viminale", così invece il segretario del Partito democratico commentando la notizia dell'agguato sulla sua pagina Facebook. Sullo stesso tono il commento dell'ex segretario Matteo Renzi: "A Napoli si spara in piazza, a Viterbo viene ucciso un commerciante in negozio, militanti di CasaPound violentano una donna. Se queste cose fossero accadute durante il nostro governo la Lega avrebbe già chiesto le dimissioni del Ministro dell'interno. Io mi chiedo: ma OGGI c'e' un Ministro dell'interno in questo Paese? E se c'è cosa sta facendo oltre ai selfie e alle storie su Instagram?".

900 CONDIVISIONI
126 contenuti su questa storia
"La camorra è una montagna di merda" parla la mamma di Noemi, ferita a 4 anni in un agguato a Napoli
Rimosse le scritte e i disegni osceni dal murales dedicato a Noemi, bimba ferita in un agguato
Rimosse le scritte e i disegni osceni dal murales dedicato a Noemi, bimba ferita in un agguato
Imbrattato il murales dedicato alla piccola Noemi, la bambina ferita in un agguato a Napoli
Imbrattato il murales dedicato alla piccola Noemi, la bambina ferita in un agguato a Napoli
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni