Napoli e la provincia si sono svegliate allagate dal maltempo che si è abbattuto nel corso della notte e nelle prime ore della mattinata. A Giugliano, hinterland nord della provincia partenopea, una spazzatrice comunale – i veicoli adibiti alla pulizia delle strade – è sprofondata in una voragine che si è aperta nella centralissima piazza Gramsci. A rendere noto l'accaduto è il sindaco di Giugliano, Antonio Poziello, che su Facebook ha pubblicato anche le foto della voragine e della malcapitata spazzatrice comunale.

"Stamattina una spazzatrice è sprofondata a Piazza Gramsci. Ad originare il dissesto, probabilmente, una perdita idrica sotto la piazza, nei pressi della scuola. Un altro sprofondamento ha riguardato una traversa privata di Via Basile. Allagato in Via Madonna del Pantano il Parco Giusy. Al lavoro Polizia Municipale e ditta di Manutenzione Idrico-Fognaria. Stanno intervenendo anche i Vigili del Fuoco. Stanotte a Via Rannola, per la caduta di un albero da proprietà privata, oltre alla Polizia Municipale, sono intervenuti i Vigili del Fuoco, la ditta del Verde Pubblico e l’Enel.
La ditta di manutenzione fognaria è intervenuta anche su Via Gioberti e Via Colonne per risistemare i tombini saltati" scrive il primo cittadino, facendo la conta dei disagi causati dal maltempo a Giugliano.

Un'altra spaventosa voragine si è aperta nella notte a Napoli, precisamente in via Masoni, nella zona dei Ponti Rossi. Qui si è sfiorata la tragedia, dal momento che tutta la carreggiata è stata inghiottita e soltanto per un puro caso nessuna automobile transitava di lì nel momento in cui la strada ha ceduto.