Danni a Marina Piccola (Foto: Mario Coppola)
in foto: Danni a Marina Piccola (Foto: Mario Coppola)

Dopo il maltempo che ha falcidiato, nelle scorse ore, la Campania – e che adesso sembra aver concesso una tregua – si contano i danni. Grossi disagi si evidenziano, tra le altre cose, sull'isola di Capri. La celebre spiaggetta di Marina Piccola è stata quasi completamente invasa dall'acqua delle mareggiate: l'azione erosiva del mare ha causato grossi danni, a tal punto che lo scenario, solitamente da cartolina, pare irriconoscibile. Notevoli anche i danni causati dal vento forte, che ha fatto crollare alcuni calcinacci dal campanile della chiesa di Santo Stefano, nell'iconica Piazzetta, simbolo dell'isola azzurra nel golfo di Napoli. In Piazzetta, il vento ha fatto volare via anche la copertura di un ristorante, divellendo tavoli e sedie: nessuno degli incidente, fortunatamente, ha fatto registrare feriti. Grossi disagi si sono registrati anche per i collegamenti marittimi, molti dei quali sono stati cancellati.

Anche sulla terraferma, a Napoli, l'allerta meteo diramata dalla Protezione Civile ha provocato ingenti danni. L'evento più clamoroso, forse, è quello che ha coinvolto via Masoni, nella zona dei Ponti Rossi: nella notte, una grossa voragine si è aperta in strada, inghiottendo praticamente l'intera carreggiata e lasciando un cratere simile all'esplosione di un ordigno. Soltanto per un caso fortuito la voragine non ha inghiottito automobili e pedoni.