La quarta puntata di Amore Criminale, in onda domenica 24 marzo alle 21.30 su Rai3, è dedicata alla storia di Maria Tino, uccisa a 49 anni, il 13 luglio 2017, a Dragoni, in provincia di Caserta. Una vicenda drammatica anche perché racconta di una donna in balìa di uomini violenti. A commettere l’omicidio, Massimo Bianchi, suo compagno all’epoca dei fatti, condannato in primo grado con rito abbreviato alla pena di 19 anni di carcere. Proprio Massimo – caso incredibile – aveva salvato Maria da 28 coltellate sferrate dall’ex marito della donna, che un anno prima aveva cercato di ucciderla.

Maria, dopo un matrimonio pieno di umiliazioni e violenze, dopo essere sopravvissuta al tentativo di omicidio compiuto dall’ex marito, s’innamora del proprio salvatore, Massimo Bianchi, e inizia una relazione con lui. Ma l’uomo – dopo i primi tempi – si rivela una persona possessiva e gelosa. Esattamente come faceva l’ex marito della vittima comincia a controllarla, vuole sapere ogni suo spostamento, la spia. La situazione peggiora di giorno in giorno fino all’epilogo dell’omicidio. Maria Tino muore sotto tre colpi di pistola, sparati uno dietro l'altro. L’ex marito di Maria è stato condannato per tentato omicidio a 8 anni e 4 mesi. La condanna è confermata in appello, mentre l’ex compagno di Maria è stato condannato, in primo grado, per omicidio a 19 anni di carcere. Si attende l’appello. Nell’anteprima della puntata Veronica Pivetti reciterà un testo scritto dallo scrittore Giuseppe Di Piazza, proprio su questo omicidio.