Sabato 27 luglio, alle 22, ci sarà una fiaccolata a Maddaloni per ricordare Davide, il bambino di quasi 4 anni morto annegato nella piscina del lido Kora di Lucrino, a Pozzuoli. La tragedia è della notte del 25 luglio, il piccolo era con la famiglia, partecipavano a un ricevimento di matrimonio. La fiaccolata per ricordarlo partirà dalla chiesa dell'Annunziata e attraverserà il centro cittadino.

Proseguono, intanto, gli accertamenti per ricostruire le circostanze che hanno portato a quella morte. Stando a quanto trapelato sinora, il bambino è stato ritrovato a faccia in giù, e già senza vita, nella piscina della struttura ricettiva da un'animatrice, che si sarebbe subito tuffata per cercare di salvarlo. Il piccolo, che avrebbe compiuto quattro anni ad ottobre, si sarebbe allontanato dalla famiglia mentre gli adulti erano distratti per soccorrere un'altra bambina che aveva avuto un malore. Si sarebbe tuffato, o sarebbe caduto, e sarebbe stato visto quando ormai era troppo tardi per salvarlo. La polizia, intervenuta prima all'ospedale Santa Maria delle Grazie e poi nella struttura di Lucrino, ha sequestrato le telecamere della sorveglianza interna della struttura, la Procura ha aperto un fascicolo e ha disposto il sequestro della salma. Per questi giorni si attende l'esito degli esami autoptici sul corpo del bimbo.

Altra circostanza su cui gli inquirenti dovranno fare chiarezza, le precauzioni usate per la messa in sicurezza e la vigilanza sulla piscina, dove a quanto pare anche altri bambini si sarebbero tuffati quella sera. I gestori del lido Kora hanno confermato che "la piscina era chiusa ai tuffi e il bagno in acqua non era autorizzato".