Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Vasta operazione degli uomini della Questura di Avellino nel capoluogo irpino e nella provincia volta al contrasto dello spaccio e del consumo delle sostanze stupefacenti. Gli agenti della Polizia di Stato hanno sorpreso una studentessa, all'esterno dell'istituto scolastico da lei frequentato, in possesso di droga. Per la studentessa è scattato un Daspo: non potrà accedere alla scuola per due anni. Nel corso dei controlli, altre due persone sono state destinatarie di un Daspo: nella provincia di Avellino, un 27enne già noto alle forze dell'ordine è stato sorpreso in possesso di sostanza stupefacente e non potrà accedere alla villa comunale del suo paese per tre anni; sempre nella provincia irpina, un giovane trovato in possesso di droga non potrà entrare in una sala scommesse per 18 mesi.

Sono tanti i controlli operati dalle forze dell'ordine a contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti all'interno e all'esterno degli istituti scolastici. Lo scorso mese di settembre, un ragazzino di 16 anni è stato sorpreso mentre spacciava droga all'esterno di una scuola di Marcianise, nella provincia di Caserta. Per il ragazzo non si sono aperte le porte della comunità, ma è scattato il provvedimento di "permanenza in casa", dunque è stato accompagnato nell'abitazione dei genitori.