5 Dicembre 2019
17:38

Bacoli, evade dai domiciliari per andare a comprare schiuma da barba e birra

Un uomo di 57 anni, sottoposto agli arresti domiciliari da ottobre, è stato arrestato dai carabinieri a Bacoli, in provincia di Napoli: i militari lo hanno fermato mentre rincasava, ha raccontato di essersi allontanato per andare a comprare la schiuma da barba e, nel frattempo, di aver approfittato per bere una birra e prendere le sigarette.
A cura di Nico Falco

I carabinieri lo hanno bloccato mentre stava tornando a casa, con la schiuma da barba in una busta. Ha provato a giustificarsi, ha raccontato la sua versione, ma per lui sono scattate le manette. Esigenza di radersi o meno, non avrebbe dovuto varcare quella soglia, se non dietro autorizzazione della magistratura: era sottoposto agli arresti domiciliari. Renato Costantino, 57enne di Bacoli (Napoli), è stato arrestato dai militari della stazione locale ed è in attesa del processo con l'accusa di evasione.

La misura cautelare era stata applicata il 4 ottobre scorso. Ieri, 4 dicembre, durante un servizio di controllo finalizzato proprio alla sorveglianza delle persone sottoposte ai domiciliari, i carabinieri di Bacoli sono arrivati alla sua abitazione per verificare che fosse in casa ma di lui non c'era traccia. Lo hanno atteso e Costantino è arrivato poco dopo, con la busta della spesa in mano. E ha raccontato quello che aveva fatto: era rimasto senza schiuma da barba ed era uscito per andare a comprarla, non avendo nessuno a cui chiedere di svolgere per lui quella commissione. Poi, trovandosi in strada, si era concesso una birra, fermandosi in un bar lì vicino. E prima di tornare era stato anche dal tabaccaio per comprare un pacchetto di sigarette.

Le sue spiegazioni non hanno chiaramente sortito gli effetti sperati. Il 57enne è stato arrestato per evasione, colto in flagranza, e dovrà essere processato. Sicuramente era stato più fantasioso un 40enne polacco, che era stato arrestato per lo stesso reato ad agosto a Boscoreale, in provincia di Napoli, nella zona vesuviana: rintracciato dopo una settimana in un casolare abbandonato, e completamente ubriaco, aveva provato a sfuggire alle manette dicendo di non essere l'uomo ricercato, ma Andry Shevchenko, l'indimenticabile centravanti del Milan.

Alessia e Giulia investite dal treno, il papà: “Vivevo per loro: che questa tragedia non sia vana”
Alessia e Giulia investite dal treno, il papà: “Vivevo per loro: che questa tragedia non sia vana”
554 di Videonews
A Caserta inferno nel primo giorno di scuola: bus bloccati da protesta
A Caserta inferno nel primo giorno di scuola: bus bloccati da protesta
È morta la Regina Elisabetta II: il 4 maggio del 1961 la sua visita a Napoli insieme a Filippo
È morta la Regina Elisabetta II: il 4 maggio del 1961 la sua visita a Napoli insieme a Filippo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni