Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Lo hanno trovato in strada, per terra, riverso in una pozza di sangue: un uomo di 30 anni, originario di Genova ma senza fissa dimora, ora rischia la vita. È accaduto a Forchia, nella provincia di Benevento. Alcuni automobilisti di passaggio sulla Strada Statale 7 Appia hanno notato il corpo dell'uomo disteso sull'asfalto: intorno a lui una estesa chiazza di sangue. Il 30enne è stato soccorso dai sanitari del 118 e trasportato velocemente all'ospedale Gaetano Rummo di Benevento, dove i medici lo hanno operato per ridurre l'emorragia derivante dalla vistosa ferita all'addome: l'uomo si trova adesso ricoverato nel nosocomio sannita, in gravi condizioni e in prognosi riservata. Sul luogo del ritrovamento sono giunti anche i carabinieri della compagnia di Montesarchio, che indagano sull'accaduto: ai militari dell'Arma il 30enne ha riferito di essersi ferito in seguito a una caduta, ma la ferita sull'addome sarebbe compatibile con quella inferta da un'arma da taglio.

Davvero incredibile, anche se di gran lunga meno grave, quanto accaduto invece nella giornata di ieri, sempre nel Sannio, precisamente a Montefalcone di Valfortore, dove un uomo di 47 anni è rimasto ferito dallo scoppio di un petardo inesploso. Il 47enne stava facendo jogging nel campo sportivo comunale quando è rimasto ferito alle gambe e alla mano destra dalla deflagrazione del petardo che, stando a quanto hanno poi ricostruito gli inquirenti, era stato utilizzato per uno spettacolo pirotecnico la sera precedente. Per fortuna, le ferite riportate dall'uomo non sono gravi.