Antonella Tuosto, la donna colpita dalla scheggia di un petardo artigianale nella notte di Capodanno. [Foto / Facebook]
in foto: Antonella Tuosto, la donna colpita dalla scheggia di un petardo artigianale nella notte di Capodanno. [Foto / Facebook]

Sarebbe stato un carabiniere il responsabile del ferimento di una donna di 37 anni che è stata raggiunta da una scheggia di un razzo la notte di Capodanno a Sant'Agata de' Goti, in provincia di Benevento. Il militare, un 46enne, è stato denunciato per lesioni gravi. L'uomo, originario di Colle Sannita, stava festeggiando l'arrivo del nuovo anno insieme alla sua famiglia nei pressi di Piazza Trieste, dove si trovava anche la donna. Ad identificarlo sarebbero state le immagini delle telecamere di videosorveglianza passate al vaglio dai carabinieri della Compagnia di Montesarchio, che stanno indagando sulla vicenda e dai rilievi condotti dagli artificieri.

Secondo la ricostruzione svolta dalle Forze dell'Ordine, si sarebbe trattato di un incidente: il razzo esploso dal carabiniere sarebbe finito a ferra ma due schegge sono volate verso il tendone dei festeggiamenti dove si trovava la 37enne e una l'ha ferita al petto. La donna è stata soccorsa e trasportata all'ospedale Rummo di Benevento, dove ha subito un delicato intervento chirurgico al polmone per estrarre il frammento lungo 7 centimetri. Ora la donna è stabile e non si trova in pericolo di vita.