Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Paura nel casertano, dove una bambina di soli tre anni è stata azzannata alla testa da un rottweiler: è accaduto a San Nicola La Strada, nei pressi del cortile di un'abitazione in una traversa di piazza della Parrocchia. Non si conoscono ancora i dettagli dell'accaduto, se non che la bambina sarebbe stata improvvisamente azzannata alla testa dal cane, che in quel momento non si trovava al guinzaglio. La situazione è apparsa subito gravissima, e la piccola è stata portata d'urgenza al pronto soccorso dell'ospedale Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta. C'è paura soprattutto per l'emorragia causata dai morsi dell'animale. La famiglia della bimba, che si trova adesso in ospedale in gravi condizioni, ha presentato denuncia ai carabinieri.

Pochi giorni fa, sempre nel casertano, vi era stato un caso simile, quando a Mondragone due pitbull, di proprietà della nipote, avevano aggredito una donna di 85 anni, riducendola in fin di vita dopo averla colpita al collo, alla testa e alle braccia, nonché altre tre persone, che erano intervenute per provare a liberare la donna dagli attacchi dei due cani. La donna era finita poi ricoverata in gravissime condizioni all'ospedale Pineta Grande, dove i medici furono costretti ad amputarle il braccio sinistro, dilaniato dai morsi dei due cani e restando in prognosi riservata. Meno gravi le condizioni degli altri tre feriti, che se l'erano cavata con qualche escoriazione. I due pitbull, di proprietà della nipote diciottenne della donna, furono poi affidati all'Asl di competenza.