Per la seconda volta in meno di 24 ore, Napoli è stata colpita da una bomba d'acqua: anche oggi, dopo quello di ieri, la città è stata investita da un violento temporale. E, così come ieri, anche questo pomeriggio lo scenario è più o meno identico: strada e stazioni allagate, traffico in tilt, cittadini e turisti, sorpresi dalla pioggia, costretti a cercare riparo all'interno dei negozi. Dal Vomero, quartiere collinare, in cui è arrivata anche la grandine, scendendo fino alla Riviera di Chiaia, la situazione è la stessa: fiumi d'acqua intasano le strade, con le auto che fanno difficoltà ad avanzare.

Piove dal soffitto della Galleria Umberto

Tantissime persone, come detto sorprese per strada dal violento temporale, hanno trovato rifugio sotto la Galleria Umberto I, ma sono stati costretti anche qui a tenere aperti gli ombrelli, dal momento che filtra acqua dal soffitto. Si ricorda che l'allerta meteo emanata ieri dalla Protezione Civile è attiva fino alle ore 20 di oggi: la situazione meteorologica, secondo le previsioni, è destinata a migliorare nelle prossime ore.

Maltempo a Napoli, decine di fulmini sulla città

Analogamente a ieri, anche il temporale di oggi ha fatto cadere su Napoli una vera e propria tempesta di fulmini. La bomba d'acqua è stata accompagnata da una intensa attività elettrica: decine e decine i fulmini che sono caduti sulla città, dalla collina del Vomero, passando per il centro e per la zona del lungomare. Durante il temporale di ieri, si sono registrati anche danni: a Pozzuoli, nella provincia di Napoli, un fulmine ha colpito la chiesa di Santa Maria, nel centro storico della città, provocando la caduta di alcuni calcinacci.