Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un altro duro colpo al clan Contini, dopo i 51 arresti di questa notte a Napoli che hanno sgominato un sistema criminale del sodalizio camorristico dedito alle truffe aggravate agli anziani in tutta Italia. Questa mattina, un'operazione congiunta della Polizia di Stato e dell'Arma dei carabinieri ha permesso l'arresto di Gaetano Attardo, pregiudicato, considerato un esponente di spicco del clan, latitante dal 26 giugno del 2019. Attardo è stato rintracciato dagli uomini della Squadra Mobile di Napoli e dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Napoli in una villetta di Castel Volturno, nella provincia di Caserta.

Arrestato anche un altro uomo per favoreggiamento

Come detto, l'uomo era latitante dal giugno del 2019, da quando cioè il gip del Tribunale di Napoli aveva emanato, nei suoi confronti, un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per associazione a delinquere di stampo mafioso. Le forze dell'ordine hanno arrestato anche un altro uomo, presente all'interno della villetta di Castel Volturno, con l'accusa di favoreggiamento personale aggravato.

Truffe agli anziani: blitz contro il clan Contini

Durante la notte, un'operazione guidata dai carabinieri del Comando Provinciale di Milano, con la collaborazione dei militari dell'Arma di Bergamo e degli uomini della Mobile di Genova, ha portato all'arresto di 51 persone, ritenute affiliate al clan Contini, ritenute responsabili a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di più delitti di truffa aggravata in danno di persone anziane. Il blitz è stato effettuato nella zona del Vasto, Arenaccia, San Giovannello e Borgo Sant'Antonio Abate.