I Campi Flegrei, il supervulcano che sorge nell'area di Pozzuoli, in provincia di Napoli, ma che tocca anche quartieri del capoluogo campano e alcuni comuni dell'hinterland a nord di Napoli è, come sappiamo attivo, e da molti considerato uno dei più pericolosi d'Europa. Il recente sciame sismico che ha interessato la cittadina flegrea, però, ha fatto ripiombare i cittadini nell'incubo del bradisismo, se non addirittura temere per una imminente eruzione del supervulcano. Ci ha pensato quest'oggi, con un lungo post su Facebook, il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia a fare un po' di chiarezza sulla situazione e a rassicurare la cittadinanza.

Alcuni cittadini continuano a chiedermi notizie sulla caldera dei Campi Flegrei e sugli eventuali rischi sismici ad essa connessi. Uno di questi in particolare mi chiede se è vero che vi siano cittadini che vivono con la valigia in auto pronti a scappare. Dico subito che non ho notizie – e in virtù del mio ruolo si può esser certi che ne avrei – che vi siano famiglie che vivono in questo stato di allerta… Come pure non ho notizia, e per notizia intendo informazione scientifica, scevra da catastrofismi e strumentalizzazioni di sorta, neanche di imminenti eruzioni dei Campi Flegrei. Sono in continuo contatto con gli enti preposti alla sorveglianza e al monitoraggio del vulcano – il più studiato e monitorato del mondo – e con il Dipartimento della Protezione Civile, nazionale e regionale, e posso assicurare che se in qualche modo dovesse esserci una variazione di parametri tale da indurre a credere che la situazione dei Flegrei stia evolvendo verso il peggio, nessuno avrebbe interesse a nasconderlo, né ai cittadini né agli amministratori. Mi rammarico nel dover sottolineare che, tuttavia, questa è l’unica rassicurazione che posso dare, sebbene io ritenga non sia poco. I Campi Flegrei sono in ogni caso un vulcano e più precisamente un vulcano attivo, ed è importante tenerlo sempre presente. Posso invitare però tutti a seguire le informazioni ufficiali (sito Osservatorio Vesuviano, INGV, Dipartimento della Protezione Civile, portale di Protezione Civile del Comune). Noi come amministrazione lo faremo ogni qual volta mezzi di informazione, social network, pensatori di turno si prodigano a diffondere il panico deformando gli esiti di studi e ricerche, generando inutili allarmi e alimentando la sfiducia. La Protezione Civile non è un mondo a sé, fatto di altri, che lavorano per noi. La Protezione Civile siamo noi, in primis, ognuno di noi, per se stesso e per gli altri, e ogni cittadino correttamente informato è fondamentale nel sistema di protezione civile e per il funzionamento dei meccanismi dello stesso. Il Comune di Pozzuoli ha fatto, sta facendo e farà ancora grandi sforzi per contribuire alla cultura di protezione civile, al di là del dotarsi di adeguati piani e strumenti. Ci aspettiamo dai cittadini pari impegno e collaborazione.